Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: blog.bertinifa.it
Location:

Archivio

Conta visite

1 .   

Ultimi Commenti

RICERCA

Calendario

Come la teopolitica usa La Scienza

postato da blog.bertinifa.it [29/06/2020 10:25]
foto

9° (continua dal precedente)


La prima idea di una società del futuro basata sulla scienza fu di Francis Bacon +1626. Nel suo libro Nova Atlantis pubblicato nel 1627 (sono gli anni di Galileo e di Keplero) egli descrive appunto una società gestita con criteri scientifici e non più religiosi come avveniva da secoli e anche durante la pubblicazione del libro. L'idea venne presto notata dai regnanti del nascente impero inglese che avevano bisogno di rifondare il proprio potere, svincolandola dalla Chiesa cattolica. Avevano trovato la soluzione della chiesa anglicana con a capo il re, ma serviva una soluzione diversa, che giustificasse il globalismo, il colonialismo, il razzismo implicito nella società inglese: tutta roba poco compatibile con la Bibbia. Una società fondata sulla scienza al guinzaglio della casa regnante, suonava molto bene, così nel 1660 nacque la Royal Society che tanto fece nei secoli per perseguire e raggiungere l'obiettivo. Senza farla troppo lunga, nei corso dei secoli successivi sono stati costruiti organismi internazionali, controllati dal potere economico anglo americano (ONU, OMS, UNESCO, FMI, BM e tante organizzazioni non governative finanziate da "filantropi" come Bill Gates) che sono la struttura portante di questo "nuovo ordine mondiale" come viene ripetutamente detto. Il principio costituente di questo sistema di potere è il paradigma del darwinismo sociale che giustifica il controllo delle nascite, l'eugenetica, il razzismo, giù giù fino al vaccinazismo. Gli strumenti con i quali viene gestito questo ordine mondiale sono il denaro, "Lascienza" innalzata a nuovo credo e tutte quelle misure "igieniche" che servono a tenerci lontani dalla nostra più intima essenza.
Questa subordinazione del discorso scientifico ad un progetto di condizionamento globale delle masse si è ormai strutturato in un sistema di potere ben radicato nella società di massa, in un modo che ben poche voci hanno il coraggio di denunciare o confutare alla luce delle evidenze scientifiche. Se fino a ieri questa vicenda poteva destare incredulità ed avere un sapore un po' fantascientifico, oggi, di fronte alle plateali falsificazioni e manipolazioni dell'intero mondo scientifico, persino in quei templi sacri delle pubblicazioni scientifiche più accreditate è di una tale evidenza che negarlo è negazionismo. Ormai è fattuale. La ricerca scientifica credibile sopravvive a fatica in un mare di plagio mediatico finanziato dai soliti pochi noti. Scopo di questo sistema di potere esteso ormai in tutto il mondo è quello di sostenere dogmi pseudoscientifici usati per tenere le popolazioni in soggezione, con le stesse procedure religiose che una volta facevano capo alla Bibbia (la quale fu principio di verità fino ai tempi di Galileo Galilei). C'è una nuova religione basata, come tutte le religioni, sul senso di colpa indotto e sulla espiazione, mediata dai sacerdoti. I nuovi sacerdoti sono gli "scienziati" accreditati, che hanno deciso di stare al gioco per sfruttarne i vantaggi d'immagine e di potere che ne derivano. La nuova forma di peccato che si inculca nelle masse, sulla base della nuova pestilenza è l'insubordinazione alle regole di distanziamento sociale (in realtà di controllo sociale di massa). L'espiazione sarà quella del vaccino obbligatorio associato alla schedatura sanitaria di massa. Ma siccome virus come quello attuale se ne possono fabbricare a centinaia e lasciati sfuggire da un qualche laboratorio ogni anno, non ci sarà mai una vaccinazione definitiva o un ripristino della normalità. È una forma moderna di totalitarismo pseudoscientifico.

(le conclusioni al prossimo post)