Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: blog.bertinifa.it
Location:

Archivio

Conta visite

1 .   

Ultimi Commenti

RICERCA

Calendario

La coda di paglia dei "buoni" e "puri"

postato da blog.bertinifa.it [12/02/2020 09:10]
foto

C'è un paradosso che gira per l'Italia: il razzismo invertito. Il fascismo invertito. Il femminismo ribaltato. Consiste nell'applicare il principio: fai al tuo nemico quello che tu pensi che lui farebbe a te, mostrando che tu sei la vittima e lui il carnefice. Sarebbe come a dire: ti tiro un pugno sul naso perché so con assoluta certezza che tu lo stavi per fare a me: quindi la mia è la legittima difesa di una vittima. Ovviamente il gioco al massacro viene istigato da chi ha interesse che i polli si becchino fra di loro invece che rivoltarsi contro chi li tiene nel recinto.


Prendiamo il razzismo invertito: gli italiani sono una razza razzista, dicono gli antirazzisti duri e puri, perciò le altre razze sono sempre vittime ed hanno ragione a dare addosso agli italiani. Chi è il vero razzista?


Oppure il femminismo: gli uomini sono tutti violenti e infidi. Le donne sono sempre e solo vittime. Quelle che si fidano degli uomini eterosessuali sono delle imbecilli. Se la sono voluta. Solo i gay sono passabili. Meglio vedersela tra noi donne. Chi è che istiga l'odio fra i generi?


E l'antifascismo? Gli avversari politici sono tutti fascisti, cioè delle merde ignoranti e violente, perciò è giusto trattarli con metodi fascisti: è legittima difesa o quantomeno epurazione razziale giustificata.


Abbiamo sotto gli occhi un esempio disarmante: in Italia, oggi, 130.000 bambini italiani SANI, sono esclusi dagli asili nidi e dalle scuole materne perché i genitori diffidano da alcune vaccinazioni obbligatorie che violano un sacrosanto principio costituzionale. Questi bambini sono considerati "untori", un pericolo per la popolazione scolastica, senza uno straccio di evidenza scientifica. Non sono evidenza scientifica le dichiarazioni dell'OMS dettate sotto la minaccia di privare tale organizzazione privata delle donazioni private "mirate".


Ora, tre governatori regionali leghisti, cioè merde violente ed ignoranti, stando alla vulgata antifascista corrente, chiedono di considerare potenzialmente pericolosi alcuni alunni cinesi provenienti dalla Cina e di adottare misure precauzionali. Apriti cielo: sarebbe una forma di razzismo nei confronti del popolo cinese. Così i bambini sani, non del tutto vaccinati, sono un pericolo pubblico. Giusto privarli del diritto alla scuola pubblica. In assenza di qualsiasi pericolo reale. Mentre di fronte ai 50.000 morti da coronavirus i bambini cinesi, oggetto di particolari cautele, sarebbero vittime del razzismo. Si pretende così che i bambini che rientrano da quel paese non siano oggetto di alcuna precauzione. Fossero stati governatori de sinistra a chiedere le stesse precauzioni non ci sarebbe stata nessuna levata di scudi... garantito