Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: blog.bertinifa.it
Location:

Archivio

Conta visite

1 .   

Ultimi Commenti

RICERCA

Calendario

La sinistra che si consegna ai mercati

postato da blog.bertinifa.it [30/07/2019 10:46]
foto La tentazione è quella di cominciare dalla radice e risalire all'oggi, ma è meglio procedere a ritroso partendo dalla legge schifo che permette ai giudici del TdM di ignorare i diritti elementari della parte indagata, di fidarsi ciecamente di assistenti sociali che si sostituiscono agli psicologi sulla base di relazioni fondate su una mera opinione personale, di permettere conflitti d'interesse macroscopici (giudici onorari con interessi negli affidi a strutture private ed altre nefandezze del genere). Di fatto le madri o i padri accusati di abusi, inadeguatezze, ma può bastare l'accusa di essere omofobi o "omotrasnegativi" ... NON POSSONO DIFENDERSI! E come difendersi da accuse che non stanno né in cielo né in terra ma solo nella testa di persone con problemi personali mai affrontati, prima di dedicarsi a quelli che presumono di riconoscere negli altri

Questa legge è stata partorita dalla senatrice PD Livia Turco, sulla base di una buona legge quadro, in un momento storico in cui la sinistra voltava le spalle allo Stato sociale e si gettava anima e corpo tra le braccia untuose della privatizzazione. Questo è il punto di svolta verso l'Inferno di oggi.
La legge creava le basi per lo sviluppo di servizi privati in mano al mondo della sinistra? Certo.
Per questo serviva una legge che non andasse troppo per il sottile con i controlli e le garanzie democratiche. Così fu partorito questo mostro legislativo che ha partorito i mostri che abbiamo avuto l'orrore di conoscere oggi. Come quel laureato in lettere, docente in scuole di psicoterapia, esperto di traumi infantili a livello di commissioni ministeriali, giudice onorario in un TdM!
Perché il grande Partito Democratico ha abbandonato lo Stato sociale ed ha foraggiato l'interesse privato, come massima espressione del progresso?
E come mai questo voltafaccia si è accompagnato al più ampio e grave fenomeno che sta a monte delle scellerate scelte legislative: cioè non solo la distruzione sistematica dello Stato ma anche di tutte le istituzioni intermedie tra lo stato e la famiglia, compresa la famiglia stessa?

Riepilogando: il problema della pessima legge è tutt'uno con una scelta politica neoliberista coerente con lo smantellamento delle istituzioni democratiche (Parlamento, Governo, Magistratura, Province, Comuni ... famiglie) per fare spazio al LIBEROMERCATO.

può suonare esagerato denunciare uno smantellamento sistematico delle istituzioni democratiche per istituire il "progresso" del libero mercato, col suo codazzo del voto di scambio, delle mafie di ogni colore e grado, con la perdita devastante di sentimenti umani nel nome di un UMANITARISMO COSMOPOLITA che più disumano non si potrebbe.

Per capire ciò che sta accadendo sotto i nostri occhi bisogna spiccare un volo d'aquila e guardare la storia recente dall'alto di una chiave di lettura capace di contenere l'enormità di questa rivoluzione al contrario che è la globalizzazione del mercato.