Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: Claudio Colombo
Location: Milano
Italia

Calendario

RICERCA

I miei link

Claudio Colombo
mp3classicalmusic
Luci del Mondo

Ultimi Commenti

Orologio

Archivio

Conta visite

Nuova prodezza della Moratti (e nuovi motivi per desiderare la sua partenza verso altre galassie...

postato da Clodio [21/01/2011 01:31]

 

... in compagnia di chi la sostiene. 

Questa mattina ho ricevuto dalla Polizia Municipale il verbale di una multa di 450 euro (+ spese di notifica), perché degli agenti dell'AMSA (raccolta rifiuti) hanno trovato documentazione cartacea che riporta il mio nome all'interno di alcuni imballi nei pressi di un cestino vicino al condominio dove abito. 450 euro, avete letto bene. E leggetelo bene qui perché queste sono le leggi alle quali gli amministratori locali non dànno alcuna pubblicità, per poter incassare senza colpo ferire somme anche ingenti sottraendole a cittadini senza alcuna responsabilità né diretta né indiretta.

Cosa può essere successo? Escludo matematicamente di aver gettato imballi voluminosi senza spezzettarli preventivamente. Anzi, nell'ultimo mese non ho gettato proprio niente di niente. L'ipotesi più probabile è che durante le feste natalizie una busta con il mio nome, pubblicità forse, o richieste di oboli a vario titolo, sia uscita dal sacco per la carta (a casa mia siamo ligi osservanti della raccolta differenziata), e il custode del condominio, che si occupa del trasporto della spazzatura dai locali appositi al punto del marciapiede convenuto con l'AMSA (e che non è vicino a nessun cestino) l'abbia messa dentro un imballo buttato da altri condomini. Il verbale dei vigili è destinato a me quale amministratore e responsabile del condominio (ma quando mai?). Debbo precisare che nel punto succitato non ci sono cestini. Ce n'è uno sul marciapiede opposto...

 Con il vero amministratore del condominio me la vedrò io, per concordare una strategia che riporti le responsabilità dell'infrazione al legittimo destinatario, ma il titolo del post vuol far riflettere sul fatto che nel 2008 la signora Moratti, come ho scoperto stasera, ha annunciato tutta orgogliosa una legge all'avanguardia che prevede 450 euro di multa a chi "imbratta il suolo pubblico". E quello che vi ho brevemente raccontato è il modo in cui questa legge viene brandita come una mannaia sulla testa del primo che passa. Mi piacerebbe pensare che l'orgoglio della signora Moratti sia direttamente proporzionale alla vergogna che la maggioranza dei milanesi prova ad avere un sindaco come lei, ma purtroppo non ne sono tanto sicuro. Vedremo cosa succede alle prossime elezioni: manca poco.