Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: Fabio Franchi
Location:

Ultimi Commenti

Archivio

Link

Per saperne di piĆ¹: http://www.dissensomedico.it email: info@dissensomedico.it

Orologio

Calendario

Conta visite

1 .   

Negazionisti & nEGAZIONISTI

postato da FFranchi [20/07/2009 22:36]

Qualche chiarimento riguardo il termine NEGAZIONISTA: si riferisce a coloro che negano quanto affermato da altri e che è considerato, al momento, verità accettata.

Così, storicamente, possiamo definire negazionisti coloro che consideravano la terra rotonda mentre i contemporanei la ritenevano piatta, ma poi le posizioni si sono invertite, come è noto.

Lo stesso fenomeno (due fazioni contrapposte e spesso esaltate) si verificò quando qualcuno cominciò a dire che la terra gira intorno al sole ... Ora Galileo è stato riabilitato anche dalla Chiesa che ammette l'errore (con qualche secolo di ritardo) di aver sostenuto la validità di una astrofisica Tolemaica.

Sennonché l'arrivo di Einstein portò ad accettare il concetto di relatività, con questo permettendo di riesumare anche l'idea che la Terra possa essere ferma e tutto girarle intorno, dipende infatti da dove si voglia porre il punto di osservazione. E' così che si sono integrati in una teoria più complessa i concetti pre-copernicani con quelli moderni.

Ad ogni cambiamento di teoria vi furono aspre dispute tra i fautori di una e della contrapposta, con la costante psicologica di considerare un attacco personale il discutere o mettere in dubbio le proprie convinzioni. Queste dovrebbero invece essere questioni da affrontarsi sul terreno della razionalità e della pacatezza. La rilevante emotività si riscontra ancora di più in campo medico per assurgere ai massimi livelli del coinvolgimento in campo religioso con la "caccia all'infedele", da eliminare.

Poiché la struttura mentale umana è così fatta, la modalità di reazione a stimoli simili è simile, ed ecco che individui tendenti al fanatismo saranno indotti ad applicarlo anche a questioni scientifiche, facendo della scienza (quella da loro sostenuta) una religione. E' così che ne hanno approfittato i suoi ministri, cioè l'establishment scientifico, in ogni tempo. E' così che gli eretici, i quali mettono in dubbio sicurezze acquisite, vere o false che siano, vengono smentiti e zittiti non con argomenti logici, come dovrebbe essere, ma per il solo fatto di essersi spinti al di fuori del sagrato della "Vera Chiesa (Scientifica)", che tra l'altro è particolarmente cangiante e ricca di continue sorprese. Chi si azzardi ad uscire dal recinto viene incapsulato nella comoda  definizione di negazionista, con questo evitando le difficoltà insite nella dimostrazione. Le argomentazioni assumono spesso l'aspetto dell'attacco "ad personam" e si rivestono di quello dell'Autorità, entrambe ben note fallacie logiche. Esempio di argomento dell'Autorità: "se una asserzione viene pubblicata da una rivista con impact factor 20.000, allora sarà vera, se un'altra è pubblicata su una con impact factor di 100, allora no". Infatti può essere scientificamente vero proprio il contrario.

Per superare discussioni emotive, capaci di portare da ogni parte, i filosofi della scienza hanno teorizzato regole ben precise con le quali è più facile intendersi e districarsi nella comprensione delle teorie scientifiche. Questi criteri sono conosciuti con il nome di metodo scientifico e di Medicina basata sull'evidenza.