Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: A. S. D. FREELANCE ATLETICA ZAFFERANA
Location: CATANIA
Italia

Calendario

Orologio

Conta visite

RICERCA

Archivio

SITO SOCIETARIO

www.freelanceathleticsazafferana.it

Catania, 01/03/2019 - Due Generazioni in Marcia

postato da blog.freelanceathleticszafferana.it [07/03/2019 09:58]
foto

Debora SCALIA (Classe 1981) e Alice LEONARDI (Classe 2001), due generazioni a confronto, invitate dal nostro Allenatore Salvo LEONARDI, appassionato anche di Amarcord Sportivo, si sono ritrovate il primo Marzo sera a parlare di Marcia davanti ad un aperitivo.

Un incontro inedito, bello e appassionante, dove le due forti Marciatrici hanno avuto modo di rivivere i loro rispettivi Record di Marcia nei 2 Chilometri, ottenuti a distanza di 20 anni l'uno dall'altro, nella Categoria RAGAZZE, quando entrambe le atlete avevano a 13 anni.

E tra un sorso e l'altro di aperitivo, tra scambi di sensazioni e storie, le forti Marciatrici hanno rievocato le loro storie sportive, alla ricerca di quel record, per inseguire il sogno di riscrivere il loro nome nella lista di coloro che hanno contribuito a scrivere la storia dell'Atletica Siciliana.

L'intesa sportiva tra le due Marciatrici era palpabile, evidente e non poteva essere altrimenti. Chi fa Marcia, sa cosa significa fatica, sudore, sacrificio, voglia di esserci e di lottare, dal primo all'ultimo metro. Il testimone di quel Record nei 2 Chilometri di Marcia della Categoria Ragazze, detenuto dalla fortissima e sfortunata Anna Rita SIDOTI scomparsa prematuramente il 21 Maggio 2015, nel 1994 á passato nelle mani di Debora che lo ha detenuto per quasi 20 anni, per poi passare ancora nel 2014 nelle mani di Alice, che lo detiene ancora.

A ridosso del suo 38-Esimo compleanno, Debora SCALIA, mamma e lavoratrice, si é ritrovata pertanto a rivivere quel suo Record Siciliano di Marcia, ottenuto di 25 anni fa. Era il 18 Giugno del 1994 a Catania, quando nei 2 Chilometri di Marcia, Debora realizzó il tempo di 9'58". Marciatrice di talento, la giovane 13-Enne seguita dal Professore BANDIERAMONTE, gareggiava con il CAS San Pietro Clarenza quando nel secondo anno della Categoria RAGAZZE, ottenne quel fantastico risultato. Un risultato importante perché, abbattere il limite dei 10 minuti nei 2 Chilometri di Marcia, seppure nelle Categorie Giovanili, significava avere il potenziale per ambire a diventare una grande Campionessa nelle Categorie Assolute.

E quel record non venne per caso. Erano i tempi in cui la Marcia in Italia viveva uno dei periodi rigogliosi, rappresentata ai massimi livelli dalla nostra conterranea e fortissima Anna Rita SIDOTI, che vanta 6 edizioni dei Campionati Mondiali e 3 dei Giochi Olimpici, 47 Presenze in Nazionale, Campionessa Mondiale di Marcia su pista nel 1997, Campionessa Europea di Marcia su strada nel 1990 e nel 1998, senza contare i tanti Titoli Italiani vinti.

Per gli appassionati e i Tecnici del settore, pertanto, quel record di Debora, cercato, preparato e voluto, poteva significare il passe-partout verso la grande Marcia, la speranza in prospettiva di crescere un altro grande talento Siciliano di successo del Tacco e Punta. Debora del resto aveva infranto il record detenuto per tanti anni proprio dalla SIDOTI e, seppure si trattava di Categorie Giovanili, questo era un risultato promettente.

Ma la storia si ripete e dopo aver retto per quasi 20 anni, quel record Siciliano venne ancora infranto, ancora a Catania, nella Pista Pietro Mennea del Campo di Misterbianco, dalla nostra atleta Alice LEONARDI. Era il 2 Marzo del 2014 mattina, durante una manifestazione open su pista, Alice fermó il cronometro nei 2 Chilometri di Marcia in 9'51". Come Debora, anche Alice si era preparata in inverno per tentare quel record e, nella prima occasione arrivata la prima domenica di Marzo, riuscí in quella piccola impresa. Ricordiamo ancora quel record. Alice partí veloce sin dal primo giro, chiuse il primo chilometro in proiezione da record, nel quarto giro ha racimolato le energie per l'ultimo giro che realizzó in 1'50" e riscrisse il nuovo Record SICLIANO di Marcia di Categoria. 

Rivivere le gesta sportive del passato, specie del Settore Giovanile, produce sempre una bella emozione. Troppo presi dal quotidiano, spesso ci si dimentica che un risultato, un Record come in questo caso, sono frutto di passione, di allenamento, di sacrifici, di umiltá, elementi questi che forse nella Societá di oggi, stanno diventando rari.Sono sempre meno gli appassionati che hanno ancora voglia di confrontarsi e di lottare per una medaglia, talvolta incompresa per gli altri, ma di profondo significato interiore per chi l'ha conquistata, specie nella difficile e peculiare disciplina della Marcia.

Accarezzare una Medaglia, rievocare un Record, guardare una Coppa, significa fare un bel tuffo nel passato, significa rivivere delle sensazioni, delle emozioni, dei ricordi, che hanno forgiato quel particolare caratteristico e ineffabile periodo sportivo che ha accompagnato la storia sportiva degli atleti. E questo incontro, tra Debora e Alice, ha voluto significare proprio questo, un dolce ricordo di storie sportive vissute da due generazioni diverse ma che hanno in comune la passione per l'affascinante, e aggiungiamo, non proprio per tutti, Specialitá della Marcia.

Vari anni dopo quel Record, nella Categoria ALLEVE, Debora ha smesso di Marciare, interrompendo prematuramente una storia ricca di successi e che probabilmente avrebbe significato un grande futuro agonistico. Ma la vita é fatta di tante cose, lo sport spesso rappresenta una bella parentesi sportiva giovanile, i cui ricordi peró restano indelebili per sempre e, rievocarli come in questo caso, ha un sapore particolare, bello, affascinante, di amarcord.

Alice, nel pieno della sua Carriera Sportiva, sta continuando, forte della partecipazione a 15 Campionati ITALIANI, imbattuta per 6 anni consecutivi nel Cross Siciliano, 2 volte Vice Campionessa ITALIANA da Cadetta nella Marcia e tanti podi a livello NAZIONALI, ha ancora voglia di lottare. 

 Ma, i record, sono fatti per essere, prima o poi, battuti, e la storia si ripete. Ci diamo appuntamento pertanto, magari tra 20 ancora, magari nello stesso Bar dove le forti atlete Debora e Alice si sono ritrovate, per intervistare chi raccoglierá il testimone di questa piccola ma emozionante sfida sportiva!

Ad Maiora!