Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: gaetanostella.it
Location:

Ultimi Commenti

Orologio

Calendario

Archivio

RICERCA

Area riservata

Pannello di controllo

Conta visite

BASTA CON GLI ANGLOAMERICANISMI! DIFENDIAMO L A LINGUA ITALIANA

postato da blog.gaetanostella.it [31/10/2020 19:40]

 

BASTA CON GLI ANGLOAMERICANISMI ! DIFENDIAMO LA LINGUA ITALIANA

DAL 19 OTTOBRE AL 1 NOVEMBRE SI “FESTEGGIA” “LA SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO”. E sono in atto i preparativi per” IL SETTECENTENARIO DI “DANTE”. E Dante, se non sbaglio, è IL PADRE della Lingua Italiana. Mi chiedo e vi chiedo : abbiamo bisogno di AMERICANISMI e ANGLOAMERICANISMI per nominare/definire le cose gli avvenimenti le esperienze la vita la realtà? E’ un processo di subordinazione culturale e politica che va avanti da anni, ma che con la parola LOKDOWN ha raggiunto vertici inenarrabili demenziali disgustosi. TUTTO L’APPARATO MEDIALE TUTTA LA POLITICA TUTTE LE “AUTORITA’” hanno fatto di questa parola un simbolo di omologazione nazionale e universale al linguaggio dei principali responsabili proprio della pandemia, cioè dell’origine e delle cause che l’hanno generata. Ma che viene tenuta ben nascosta dissimulata manipolata. Da quel CRIMINALE PSICOPATICO (e non solo!) che se viene rieletto porterà il mondo direttamente nell’abisso ai cui bordi siamo già arrivati. GLI USA sono stati e sono i principali inquinatori della TERRA con i fossili e le multinazionali che li monopolizzano…e con il loro sistema di vita (ormai diffuso in tutto il mondo globalizzato) carnivoro mercificato usa e getta plastificato OGM ecc. Ma nessuna cancelleria occidentale ha isolato l’affossatore degli ACCORDI DI PARIGI il negatore del TISCALDAMENTO GLOBALE e il diffusore universale di un contagio definito “influenzella” assieme al compare BOLSONARO …che sta sterminando i difensori del POLMONE DEL MONDO. HEIDEGGER , filosofo controverso, diceva che IL LINGUAGGIO E’ LA CASA DELL’ESSERE. Non è quindi indifferente “il come si parla” e come si comunica la quotidianità le esperienze il vissuto. La totale OMOLOGAZIONE di questi tempi tristi non è, quindi, indifferente o scarsamente “significativa”. E’ una questione essenziale e di primaria importanza. Anche perché l’epidemia linguistica continua con altri termini che si diffondono a macchia d’olio. Dopo le canzoni mai tradotte dopo i film mai doppiati e la fiction invasa delle colonne sonore americanizzanti ora siamo arrivati al LINGUAGGIO ISTITUZIONALE E GOVERNATIVO. CARI CONTE MATTARELLA e c. VOI NON AVETE IL DIRITTO DI USARE TERMINI NON ITALIANI NEL LINGUAGGIO UFFICIALE. Fino a prova contraria siamo in ITALIA dove costituzionalmente si parla ITALIANO. E il discorso è valido anche a livello europeo. Dopo la BREXIT poi è semplicemente tragicomico. Non sono nazionalista e dire “prima gli italiani” mi fa orrore. Prima gli ultimi, sempre. Ma difendere le specificità il diverso le storie le culture è un dovere intellettuale e morale per difendere L’UMANO  nelle sue molteplici espressioni. INVITO TUTTI/E A RIBELLARSI ALL’OMOLOGAZIONE  UNIVERSALE E AL POTERE DISTRUTTIVO DEI SIGNORI DELLA TERRA che ci stanno facendo LA GUERRA.

                                                       Gaetano Stella –Lago di Chiusi/31/10/2020

-passaparola! –http://blog.gaetanostella.it