Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: gaetanostella.it
Location:

Ultimi Commenti

Orologio

Calendario

Archivio

RICERCA

Area riservata

Pannello di controllo

Conta visite

GRILLO DI MAIO S. "AFFANCULO"! ROBERT KENNEDY CONTRO IL PARTITO DEL "PIL"-

postato da blog.gaetanostella.it [12/12/2018 12:19]

GRILLO DI MAIO e S. “AFFANCULO”! ROBERT KENNEDY CONTRO IL PARTITO DEL “PIL”-

PER  UN NUOVO 68…

Mentre, come tutti gli anni, procede l’orgia natalizia dello SHOPPING del consumismo della mercificazione totale dell’usa e getta plastificato e delle luminarie moltiplicate nelle nostre città inquinate e nelle nostre campagne glifosate e chimicizzate.  Che sono un insulto al NATALE . E che faranno schizzare alle stelle la Co2, perché il 405 e più per ppm registrato in questi giorni ,  dice che restare nei famosi 1,5 gradi è già un sogno e che IL CAMBIAMENTO CLIMATICO è la prima emergenza dell’umanità e i fenomeni estremi planetari già lo dimostrano. Ma non è ancora evidentemente sufficiente (??) per lorsignori per  prendere atto che la CATASTROFE già in atto. E il fatto che la conferenza sul clima si tiene a KATOWICE in Polonia, che con il suo 80% di energia da carbone rivendicato dal suo Presidente non è certo il luogo adatto per ospitare la conferenza, è tragicomico. Come il fatto che TRUMP, il miliardario pazzo è il principale negazionista del cambiamento climatico. E tutti sanno che gli USA sono storicamente e attualmente i principali INQUINATORI e i principali responsabili di questa catastrofe. Bisogna prendere atto del FALLIMENTO EVIDENTE dell’accordo di Parigi 2015, mai implementato e mai attuato da tutti quelli che l’hanno firmato.. Come nel nostro BEL PAESE, che pure ha firmato, ma che continua a trivellare e ha anche deciso per il TAP, sancendo per i prossimi 50 anni la nostra scelta e dipendenza dal GAS. Proprio mentre ha sperimentato nei mesi di ottobre novembre le devastazioni bellunesi le mareggiate di Portofino e le alluvioni e le frane diffuse dappertutto. Ma si chiacchiera da mesi di MANOVRA e, come al solito e come hanno fatto tutti i “governanti” (?) di prima, si tesse quotidianamente l’INNO ALLA CRESCITA la sinfonia del PIL la canzone del DIO MERCATO … Questi sono dei CRIMINALI IGNORANTI presuntuosi e arroganti. NON CI PUO’ ESSERE UNA CRESCITA INFINITA IN UN MONDO FINITO. L’ECONOMIA E’ FOLLIA! Prima c’è L’ECO-LOGIA. Noi siamo parte della TERRA. Il CAPITALISMO e la GLOBALIZZAZIONE hanno costruito solo il POTERE dell’1% contro il 99% e di 8 persone che hanno la ricchezza di mezza umanità. E LA TERRA è DEVASTATA. Disuguaglianze fame miseria migrazioni guerre razzismo sessismo patriarcalismo …questa è LA REALTA’ che lorsignori e i loro strumenti di manipolazione di massa nascondono….forse è opportuno, proprio mentre si costituisce il PARTITO del PIL che trova casa ospitalità e dimora tra le braccia del FASCISTA RAZZISTA Salvini  che festeggia IL DECRETO DELLA VERGOGNA contro gli ULTIMI proprio nei giorni della DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI, dimostrando in modo inequivocabile di essere FUORI dalla COSTITUZIONE e dalla decenza morale e intellettuale FUORI DALL’UMANO… ma che ancora non ci ha detto dove sono i 49 milioni RUBATI dalla sua LEGA perfettamente CONTINUA a quella dei Bossi padre e figli già condannati perché LADRI… Per festeggiare i 50 anni del (dal) 68 riporto le parole sempre più attuali di ROBERT KENNEDY, noto “estremista” comunista ed ecologista…buonista…

 Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell’ammassare senza fine beni terreni. Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell’indice Dow Jones, né i successi del paese sulla base del Prodotto interno lordo. Il Pil comprende anche l’inquinamento dell’aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgomberare le nostre autostrade dalle carneficine dei fine settimana. Il Pil mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle. Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, comprende anche la ricerca per migliorare la disseminazione della peste bubbonica,si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte , e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari. Il Pil non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l’intelligenza del nostro dibattere o l’onestà dei nostri pubblici dipendenti. Non tiene conto né della giustizia dei nostri tribunali, né dell’equità dei rapporti tra di noi. Il Pil non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Può dirci tutto dell’America, ma non se possiamo essere orgogliosi ndi essere americani.”da THE TIME IS NOW a cura di DAVID BIDUSSA – chiarelettere- Una raccolta di testi di sessantottini come BASAGLIA-CHE GUEVARA- DUTSCKE- FO- GABER- LANGER- MANDELA- MARCUSE….PER UN NUOVO 68 …

                                                                           Gaetano  Stella – Empoli/12/12

-passaparola! –http://blog.gaetanostella.it