Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: gaetanostella.it
Location:

Ultimi Commenti

Orologio

Calendario

Archivio

RICERCA

Area riservata

Pannello di controllo

Conta visite

LA FESTA DELLE STRAGI

postato da blog.gaetanostella.it [18/09/2018 18:17]

LA FESTA DELLE STRAGI

L’estate “DELLE STRAGI” è stata festeggiata il 9 all’Arena di Verona. La serata dei “lustrini”si è chiusa con un inno alle “libagioni” e al “godimento”. Bocelli si è autoglorificato con la CARLUCCI “ la brava presentatrice” (ricordando non a caso indietro tutta…) e l’uso strumentale di vari “attori” americani di ritorno da Venezia Lido. Dove il “nostro cinema”ha fatto l’ennesimo flop. Dimostrando nei fatti il “livello culturale” del nostro devastato paese. Ma siccome non bastava, subito dopo è arrivato BAGLIONI a fare centro mettendosi al centro da solo. D’altronde , si sa “lo spettacolo continua”. Così con operazioni mediali di distrazione di massa (e) le morti le devastazioni e la miseria morale e intellettuale in cui siamo immersi sono state depennate (??). Il ponte di Genova, costruito nel “vuoto”con le case  “sotto”, si è sbriciolato come neve al sole. Solo in questo modo abbiamo saputo che di ponti e cavalcavia in condizioni più o meno simili ce ne sono almeno 10000.- E le parole manutenzione e prevenzione nel trionfante LIBERISMO sono diventate bestemmie!- E i 43 morti sono stati FESTEGGIATI dai MAGLIARI BENETTON con ben due pranzi di gala. Uno più ristretto l’altro un po’ più largo. Ci vuole “fegato” e lorsignori ce l’hanno. D’altronde la parola BENETTON è stata assente per giorni dai giornali e dalle TV del regime unificato. Questa è lA REALTA’ caro Mattarella, a proposito di libertà di stampa e “democrazia”. La “classe” politica tutta ha ripetutamente regalato ai MAGLIARI un BENE PUBBLICO collettivo. Tranne i 5 stelle che non c’erano ma hanno fatto un contratto con chi c’era. Quella di Borgo Panicale è stata UNA STRAGE mancata per un pelo. Un solo morto. Centinaia di feriti e le immagini di fuoco che potevano causare l’inimmaginabile. UN INFERNO. UN TIR che trasportava GPL contro un altro. Così ora sappiamo che sulle “nostre” strade viaggiano almeno 10 mila potenziali bombe. E che tutto dipende da quanto l’autista di uno di questi TIR è stanco. Da quanto e se ha dormito. E da quanto usa il nuovo gingillo universale detto SMARTFHONE.- La tecnologia a go-gò che sta producendo UNA CATASTROFE ANTROPOLOGICA. Tutti espropriati mercificati e venduti….e consenzienti. È in atto una REGRESSIONE EMOZIONALE UNA REGRESSIONE RELAZIONALE e UNA REGRESSIONE DELLA PERCEZIONE. I giovani e i bambini ( e non solo!) sono esposti in modo particolare. Sempre chini con gli occhi bassi per ore e ore senza il contato con l’altro/a e senza realtà REALE. Solo l’algoritmo della realtà. Immersi in un solipsismo e narcisismo che esclude il pensiero la ragione l’emozione i sentimenti veri la memoria…E’ GIA’ UNA CATASTROFE PLANETARIA IMMENSA….Ma nessun dibattito sui TIR e il trasporto merci è stato impostato. Il 90% delle merci viaggiano su gomma ancora ora e la globalizzazione e la deificazione di mercato profitto crescita e profitto (essenza del LIBERISMO) hanno aumentato la DOSE DELLA FOLLIA. Rilocalizzare è un imperativo per i sani di mente. Come si può non vedere che entrare in autostrada (e non solo) è entrare in un inferno?!. I TIR dominano e condizionano tutto. Subito dopo vengono I SUV e subito dopo il fatto che i 130 non li fa nessuno. Mentre la colonna sonora di tutte le TV sono le auto. E LA CO2 aumenta nelle strade e nelle città….E poi? LA STRAGE DEL POLLINO …un’ondata d’acqua travolge (le conseguenze di un fenomeno estremo!) e uccide 10 persone….E poi? LA STRAGE DEI BRACCIANTI. 16 morti di cui abbiamo atteso invano nomi volti immagini . LO SCHIAVISMO IN ATTO. Il caporalato che non è mai morto…e 25 euro per una giornata di lavoro. Supersfruttamento nascosto in baracche senza luce senza acqua senza gas. UNA VERGOGNA a cielo aperto. E poi? Lo stillicidio di attacchi premeditati ai “negri” ai rom…e in queste ore si parla delle leggi razziali di 80 anni fa. Il passato ritorna. E’ nella demenza del vecchio pazzo americano che nega il cambiamento climatico e rispolvera petrolio e carbone…mentre FLORENCE fa strage e MAUGKUTH devasta le FILIPPINE …è nello scioglimento dell’ARTICO che “presa diretta” ci ha fatto vedere …è nel razionamento dell’acqua a CITTA’ del CAPO (50 litri al giorno a testa) che sempre presa diretta ha mostrato…dopo tre anni di non-pioggia…ed è nelle NOSTRE STRAGI tutte legate da un filo nero che è il liberismo la globalizzazione e un modello planetario di “sviluppo” che è distruzione e la causa vera del COLLASSO DI CIVILTA’ che è già iniziato. Come aveva previsto “IL CLUB DI ROMA” nel lontano 1972.

                                                               Gaetano  Stella – Empoli 18

-passaparola!- http://blog.gaetanostella.it