Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: gaetanostella.it
Location:

Ultimi Commenti

Orologio

Calendario

Archivio

RICERCA

Area riservata

Pannello di controllo

Conta visite

OTTO MARZO CON LO SCIOPERO GLOBALE DELLE DONNE-

postato da blog.gaetanostella.it [06/03/2017 18:57]

 

OTTO MARZO CON LO SCIOPERO GLOBALE DELLE DONNE-

OTTO MARZO sciopero globale delle donne contro il modo di produzione e riproduzione della vita nel 2017 sul pianeta TERRA. Dopo il fallimento del “socialismo reale”, il mondo è stato unificato dal capitale gobale. Che ha generalizzato il pensiero unico l’ideologia del mercato del profitto della competizione e della crescita fondata sullo sfruttamento dell’uomo sull’uomo e dell’uomo sulla donna la natura e la TERRA. Il risultato acclarato è che OTTO PERSONE (?) posseggono metà della ricchezza dell’umanità come neanche nella preistoria dell’umanità. E che la devastazione ambientale e l’inquinamento stanno collassando il mondo. Il riscaldamento globale e l’effetto serra sono un dato di fatto che non viene negato neanche dai CRIMINALI che ogni anno si riuniscono a DAVOS. Ma oggi TRUMP e i negazionisti che sono andati al potere lo fanno. E’ indubbio che l’11 SETTEMBRE ha segnato una svolta nella storia dell’umanità. E’ in quella data che gli USA hanno dichiarato GUERRA all’intera umanità. “IL NOSTRO STILE DI VITA NON E’ NEGOZIABILE” dissero BUSH e la sua banda. E da quest’assunto si fece derivare “ LA GUERRA INFINITA GLOBALE PREVENTIVA E PERMANENTE”. Cioè, per la prima volta nella storia, la guerra da evento perimetrato e scadenzato si trasformò in status “duraturo” “istituzionalizzato”. Quindi, il TRUMPISMO, con gli aumenti delle spese militari in generale e NUCLEARI in particolare, è solo la continuazione del BUSHISMO. L’ottica dichiarata è quella del dominio del mondo. OBAMA è stata solo una parentesi che ha continuato sostanzialmente la linea BUSHIANA. Quindi, mentre “ milioni di bambini muoiono per malattie associate alla diarrea… mentre ogni minuto una donna muore di parto… mentre mezzo milione di madri muoiono per condizioni legate alla gravidanza e al parto ogni anno… mentre 854 milioni vivono con meno di 1900 calorie mentre nell’Africa subsahariana la situazione è sempre più catastrofica…”-ONU-FAO- lorsignori, che da anni hanno basi in tutto il mondo e spendono ogni anno più della metà delle spese militari del mondo e che con il 5% di popolazione “si appropriano e consumano” il 30% delle risorse , decidono di aumentare ancora gli stanziamenti per DIFENDERE IL PROPRIO STILE DI VITA. Non sono bastate le guerre all’Iraq all’Afghanistan…l’ISIS e LA SIRIA…ora con la criminalizzazione dei paesi musulmani siamo di fronte a un salto di qualità.

QUINDI, LOTTARE E ORA SCIOPERARE CONTRO IL TRUMPISMO IL SESSISMO IL RAZZISMO IL PATRIARCALISMO IL CAPITALISMO..come le donne americane e poi Argentine e poi Polacche e poi Italiane…hanno fatto e fanno significa difendere l’UMANITA’ INTERA . Perché il FEMMINICIDIO è in atto in tutti i paesi e in tutte le culture in modi e forme diverse. Il nostro paese  non è un paese per donne. Siamo quotidianamente immersi in un mare di sangue versato da amici mariti amanti…che non si ferma. Più le donne costruiscono autocoscienza e praticano LIBERAZIONE e più cresce la recrudescenza maschilista. Il dominio maschile entra in crisi le identità  e i ruoli codificati  si sbriciolano,e cresce la violenza…Nel mondo ci sono famiglie patriarcali stati patriarcali religioni e chiese patriarcali partiti e movimenti patriarcali…nel mondo il dominio  IL POTERE è maschile e maschilista. Nelle guerre in atto, come sempre, c’è un punto un luogo una forma e un modo che tutte le unisce: IL DOMINIO IL POSSESSO E LO STUPRO del CORPO DELLE DONNE. E nelle case nei letti nelle strade nelle piazze negli uffici l’uguaglianza ancora non esiste…e tanto meno l’autonomia l’indipendenza femminile. Nel nostro paese le donne guadagnano il 20% in meno degli uomini se lavorano. E tutti sanno che le donne da tempo immemorabile fanno due e tre lavori al giorno. La casa i figli il marito…e spesso anche i vecchi e i malati. In 50 anni e più le cose non hanno avuto grandi cambiamenti. Basta guardare una foto del G20. La questione è antropologica economica culturale simbolica politica.  Quindi lo SCIOPERO di quest’anno, che coinvolge già 40 paesi con forme di lotta azioni simboliche e di varia natura, è la prima forma di lotta INTERNAZIONALE dopo l’occidentalizzazione del mondo. Siamo TUTTI COINVOLTI.  Le RIVOLUZIONI sono spesso fallite perché il rapporto UOMO-DONNA-NATURA non è diventato il centro della trasformazione. Che  può solo cominciare con la rimessa in discussione dei ruoli…e dalla reinvenzione dell’AMORE come cardine senso e significato della vita…

                                                                         Gaetano  Stella –Empoli 6/3

-passaparola!

-http://blog.gaetanostella.it