Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: blog
Location:

Archivio

Conta visite

censimenti avifauna IWC Reggio Emilia 2010

postato da blog.ggev.re.it [02/02/2010 18:03]
 

Venerdì scorso 15 gennaio circa trenta volontari del Raggruppamento GGEV della Provincia hanno collaborato al Censimento degli uccelli acquatici svernanti nelle zone umide della Provincia di Reggio Emilia.

Ogni anno questo censimento viene fatto in gennaio in tutta EUROPA. In Italia è coordinato dall'ISPRA di Ozzano Emilia e da noi è la  Provincia di Reggio Emilia che lo organizza. 

A Reggio le zone censite sono diverse, tutte in pianura: il torrente Crostolo e l'Oasi WWF di Marmirolo nella città di Reggio Emilia, il canale Tassone tra Bagnolo e Santa Vittoria di Gualtieri, le oasi e le cave di Correggio, la cassa d'Espansione del Tresinaro a Rio Saliceto, l'Oasi LIPU Celestina a Campagnola, le valli di Novellara e Reggiolo, le zone umide ed i canali di Gualtieri e Brescello, i fontanili di Valle Re e i prati della Massa, la discarica SABAR di Novellara.

Hanno partecipato più di 40 volontari per lo più afferenti a diverse associazioni, GGEV, LIPU, WWF e Pro Natura Val d'Enza insieme alla Polizia Provinciale e a tecnici faunisti della Provincia.

I volontari sono stati addestrati a cercare: strolaghe, svassi, cormorani, aironi e cicogne, oche e anatre, gallinelle d'acqua e folaghe, pavoncelle, gabbiani ed alcuni rapaci (albanella reale, falco di palude, gufo di palude, ecc.) ed a compilare le apposite schede.

Anche quest'anno gli uccelli acquatici più numerosi sono risultati i gabbiani (circa 6000, localizzati presso la discarica di Novellara), mentre i più diffusi sull'intero territorio provinciale sono il germano reale e gli aironi.

Le finalità di questo censimento sono importanti: analizzare lo stato di conservazione delle popolazioni locali di uccelli acquatici svernanti nel corso degli anni, e valutare l'importanza che le varie zone umide rivestono per essi. Zone umide che vanno preservate e gestite per offrire spazio alla biodiversità anche in pianura, dove è tangibile l'effetto distruttivo della urbanizzazione e del degrado ambientale.

Invitiamo tutti i cittadini desiderosi di imparare e di collaborare a queste attività a contattarci ed a contattare tutte le Associazioni citate.

 

Prof. M.Luisa Borettini Presidente Raggruppamento GGEV Reggio Emilia

 

 

Sede GGEV in via Lombroso 1, R.E. tutti i lunedì sera dalla 20,30 alle 23,30, tel. 0522 332445, fax 0522 393474, cell. 335 201316, e-mail info@ggev.re.it