FILO SPINATO - RETAGGI DELLA GRANDE GUERRA 1914 - 2014

postato da Francesco Maggi [17/09/2014 01:13]
foto

 FILO SPINATO   -   RETAGGI DELLA GRANDE GUERRA  
 
                             1914 - 2014
 
 
 
 
Fresco di stampa ecco l'ultimo libro, in ordine di tempo, sulla Grande Guerra anche se non non può essere definito un libro di guerra nel senso pieno del termine. Non espone resoconti di battaglie vinte o perse, anche se doverosamente le cita; di atti di eroismo o di codardia, di prigionieri fatti o subiti, ma si sviluppa su argomenti, su fatti, su curiosità che hanno interagito con modalità anche pregnanti nella Prima Guerra Mondiale. L'impulso alla sua stesura è stata originata da un'idea del  vulcanico EMILIO UGGERI che per alcuni argomenti specifici si è avvalso della consulenza e della competenza di collaboratori  qualificati in specifici settori non indulgendo in parsimonia di immagini. Facile e lineare la lettura sia che ci si immerga dall'inizio della trattazione sia che si voglia centellinare a sprazzi, in quanto non consequenziali, gli argomenti trattati con dovizia di particolari.
 
 
 
 
 
 
 
 
Per ogni minuto di guerra sono morte 4 persone. Un secolo fa, centinaia di milioni di individui di ogni nazionalità, sesso ed età, furono costretti a penare per le conseguenze di quel primo conflitto planetario. Su una popolazione civile attiva composta da 121.000.000 di unità (1) ne furono mobilitati 66.000.000 (2) per combattere nei vari schieramenti. Nonostante quei soldati si rendessero invisibili nelle trincee e divisi tra i vari fronti da migliaia di chilometri di ingarbugliati reticolati, l'impiego dei moderni armamenti (da poco erano entrati in funzione carri armati, sommergibili, enormi cannoni, autpmobili e camion, aeroplani e mitraglie) portò ad un conto finale disastroso, stimato in: 
- 26.000.000 di caduti dei quali il 50% civile; 
- 21.000.000 di feriti (menomati, disabili, traumatizzati); 
-  7.750.000 i dispersi; 
- 4/5.000.000 i profughi;
Uno sterminio tale che le vittime delle singole battaglie superano i caduti di intere guerre del passato.

Milioni di individui hanno respirato quell'aria. E nessun libro, come nessun cimitero, sarà tanto capace di contenere tutte le loro storie.

 

Dedicata per la maggiore ai giovani, in quest'opera altro non ho fatto che ricordare alcune tra quell'infinità di pagine già scritte su centinaia di libri della Grande Guerra per contribuire a ridestare quello spirito di riconoscenza che è, e che sempre dovrà essere dovuto, a quei milioni di giovani che l'hanno vissuta combattendo.
 
---------------------------

 

1) - oltre 84.500.000 dagli stati belligeranti europei: Italia, Francia, Regno Unito, Belgio, Portogallo, Russia, Romania,Sebiasì, Montenegro, Germania,Austria-Ungheria, Bulgaria; oltre 36.000.000 dai Paesi extra-europei Stati Uniti, Canada, Africa del Sud, Giapponio, Australia.

2) - quasi 59.600.000 di uomini dagli Stati belligeranti europei ed oltre 6.200.000 dai paesi extra-europei.

 

Fonte: pubblicazione Nazionale sotto l'augusto patronato di S.M. il Re con l'alto assenso di S.E. il Capo di Governo, in occasione del Decennale della Vittoria, pubblicato a Firenze dalla Vallecchi Ed:, anno 1929.

 


In copertina: Disegno di Emilio Uggeri

Impaginazione di Eleonora Uggeri - Eugraf di Uggeri.         

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
_____________________________________________________________
 
P.S.:
A chiunque possa interessare - To Whom may be interested.
 
Si comunica a coloro che fossero interessati all'acquisizione del testo sopra postato di contattarmi al telefono 328.8453505 oppure all'indirizzo email info@giornaliditrincea.it; in alternativa potete contattare direttamente la Grafica Eugraf di Uggeri Eleonora & C. snc Tel. 02.66504647.
 
Si anticipa, inoltre, che costi di acquisto e spedizione a mezzo posta raccomandata "piego di libri" risultano abbastanta contenuti.  
 
_____________________________________________________________