Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: Guerrieri Stanchi MTB
Location: Sinnai
ITALY

Contatti

www.guerrieristanchi.it
Guerrieri Stanchi su Facebook
Canale Youtube
mail: info@guerrieristanchi.it

Calendario

Ultimi Commenti

Archivio

RICERCA

Sito nato il 24 Ottobre 2013
Ultimo aggiornamento 31 Dicembre 2017
ASD Guerrieri Stanchi MTB Sinnai
C.F. 92213990929

MyLand MTB NON STOP 2017

postato da blog.guerrieristanchi.it [24/04/2017 22:03]
foto
 
 
Le intenzioni erano buone, a parole in tanti avrebbero partecipato ma, alla fine, solo i più temerari, hanno avuto coraggio e forza non solo di partecipare ma anche di tagliare il traguardo molte ore prima di quanto programmato dai regolamenti.
Stiamo parlando della MyLand MTB NON STOP 2017 manifestazione sportiva che prevede un percorso di endurance in mountain bike nella Sardegna centro-occidentale, in particolare nella Marmilla.
Il percorso ha interessato il Monte Arci, il Grighine e l'altopiano della Giara, ha attraversato numerosi paesi della Marmilla e località sconosciute ai più. 
Erano previsti tre percorsi ad anello da 400, 220 e 120 km, insomma roba tosta solo per atleti tosti.
Potevano mancare i Guerrieri a una manifestazione simile? la risposta ormai la conoscete.
Da tempo Filippo, Luca, Andrea e Davide si sono preparati per tale evento macinando chilometri intorno alle montagne sinnaesi. 
Puntualmente sabato 22 Aprile alle ore 15 hanno preso il via all'edizione 2017 sommersi dai messaggi di incoraggiamento e di "in bocca al lupo" dei restanti 39 Guerrieri!
D'altra parte avevano veramente bisogno di un grosso incitamento non foss'altro per la scelta fatta, percorso da 220 Km da concludere in 48h pertanto entro le ore 15 di lunedì 24 Aprile.
Al nastro di partenza, per il circuito da 220 Km si sono presentati in 58.
Il percorso si è rivelato subito molto impegnativo, più di quanto ci si aspettasse, infatti buona parte delle impegnative salite si sono "presentate" nella parte iniziale del circuito quasi a voler fare subito, nelle intenzioni degli organizzatori, una forte selezione.
Chiariamoci subito le idee, ci vuole ben altro per piegare certi Guerrieri di razza!! ci hanno fatto il callo, e infatti qualcuno per precauzione ha usato doppio fondello!!.
Il percorso ha riservato ogni genere di insidie come potrete ben capire, in particolare nelle ore notturne mentre si attraversavano i boschi con insidiosi Single Track o quando si doveva scavalcare qualche ostacolo con bici in spalla.
Tuttavia se pensate che questi Guerrieri siano dei superman vi sbagliate, sono persone normali che hanno passione, dedizione, impegno, perseveranza e... sono Guerrieri Stanchi! ma soggetti, come tutti gli esseri viventi, alla sfortuna.
Si proprio così nel caso specifico dopo aver pedalato per tutta la notte e percorso oltre 120 km un Guerriero deve alzare bandiera bianca, non perchè manchino le forze, tutt'altro!! le ginocchia reclamano clemenza, si trascinano un piccolo malanno da tempo e la prova amplifica il problema dei legamenti.
Alle prime luci dell'alba Filippo è costretto al ritiro, il Guerriero è a terra pieno di forze ma con le articolazioni delle ginocchia in piena ribellione e con il resto del gruppo disorientato.
Ma ecco che senza un attimo di esitazione il Guerriero "caduto" da l'ordine perentorio al resto del gruppo: Andate!! non fermatevi!! sembra la scena del classico film di guerra dove il soldato ferito e immobile al suolo ordina ai suoi di abbandonarlo e proseguire la battaglia. Ma in questo caso fortunatamente non si tratta di guerra ma c'è in gioco l'onore dei Guerrieri.
Il resto del gruppo riparte subito e posso immaginare anche con una certa rabbia ma il traguardo è vicino e infatti al primo pomeriggio dopo ben 26 ore e 3 min. 220 km e oltre 5.500 metri di dislivello Luca Saba tagliava il traguardo della MyLand MTB 2017 subito a ruota arrivavano Davide Pes e Andrea Carboni segnando il tempo di 26 h e 42 min. ben prima delle 48 h a disposizione.
neanche il tempo di riprendersi che Luca segna il secondo tempo condiviso con un certo Daniele Lai mentre Davide e Andrea condividono il 6° tempo.
Alla fine dei 58 partenti solo 25 tagliano il traguardo e per i Guerrieri sommersi dai messaggi di complimenti è solo festa. 
Dispiace per Filippo ma pare che sia già ricorso alle cure di un grande esperto di ginocchia, un certo Massimo di Settimo vedremo i risultati.
Intanto per i Guerrieri, che certamente festeggeranno l'evento a breve, gli impegni non finiscono mai perchè un altro gruppo si accinge alla partenza verso territori lontani, la Gran Fondo Mari e Monti di Civitavecchia dove sicuramente pianteranno il loro vessillo in quelle terre straniere.
Alè Guerrieri!!
Un Guerriero capotribù