Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: Jimmy Diottria
Location:

Assistenza allo studio 2016/2017

Ciao a tutti, in attesa dell'inizio del nuovo anno scolastico 2016/2017 rinnovo la mia disponibilità a assistere studentesse e studenti nello studio scolastico. Le famiglie interessate possono contattarmi attraverso il mio indirizzo di posta iacopobalocco@gmail.com. Buona giornata Iacopo

Seguimi su

Twitter
Telegram
Facebook

Informativa estesa

Informativa cookie

Informativa per i lettori

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere http://www.garanteprivacy.it/cookie. Pur non conoscendo nel dettaglio le dinamiche di gestione dei dati del servizio di hosting a cui mi appoggio, posso affermare che il sottoscritto si vuole avvalere solo ed esclusivamente di cookie tecnici che sono indispensabili per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche completamente anonime e di social icon che consentono di condividere gli articoli sui social network (consiglio di leggere le normative di ogni singolo social in materia di cookie: Twitter, Facebook, Googleplus, Linkedin, Tumblr, Pinterest, ecc.). Questo spazio di comunicazione non vuole utilizzare gli utenti, e i loro relativi dati, per sviluppare campagne di marketing personalizzato pertanto qualsiasi diverso utilizzo dei cookie (quelli di profilazione) non dipende dal blog ma da soggetti esterni al blog che chiaramente sono ignoti al sottoscritto. Se non si accettano tali condizioni è possibile abbandonare il blog oppure non condividere sui social gli articoli ovvero disattivare i cookie direttamente dal proprio browser.

Questo blog è pizzaware!

Quello che leggi qui vale una fetta di pizza? Allora aiutami a mantenere vivo questo blog offrendomi un impegno didattico, una consulenza, un'attivita' di laboratorio, ecc. Sono bravo con la tiflodidattica e la tifloinformatica e non sono male ad insegnare il Braille.

Amministrazione

LOGIN

Skype Me™!

UICI. Commissione Istruzione Formazione

Coordinatore: Marco Condidorio. Referente: Daniela Floriduz. Componenti: Silvana Piscopo, Francesco Busetti, Giuseppe Lapietra. Coordinatore regionale del Lazio per i problemi dell'istruzione: Iacopo Balocco. Rappresentante degli insegnanti per il sostegno presso l'U.T.C. per il Lazio: Angela Lucinio.

SlideShow

5 per 1000

Jimmy Diottria sostiene l'Associazione di solidarietà per i ragazzi ciechi del Togo che puoi visitare su http://www.grupposanfrancesco.org/

In evidenza

Linee Guida sull'Integrazione Scolastica
Regolamento sulla valutazione degli studenti
Obbligo di istruzione: il modello di certificato delle competenze
La riforma della Scuola Secondaria Superiore
Provincia di Roma. Assistenza specialistica alunni disabili sensoriali

Audiolibri Libri digitali

Per avere una panoramica esauriente sull'argomento Audiolibri e Libri digitali vi invito a visitare il mio blog http://ntdlazio.blogspot.com/

Libri Tattili

Scopriamo le forme con il ditino?
Storie di carta
Libri tattili (Fnipc)
Elisa Lodolo
Il libro nero dei colori
APTICA Alla scoperta del libro tattile illustrato

Braille

Invito al Braille
Co.Bra.
Braille Teacher
Braille Translation
Braille Flashcards
Online Braille Generator
Scrivo e leggo con i puntini (testo)
Il Braille: aspetti percettivi, linguistici e neurologici
L'ABC della scrittura Braille

Tastiera PC

10dita (NV)
TutoreDattilo (IPO)

Greco

Latino e greco per persone con ridotta capacità visiva
Accessibilità del Gi-Montanari
Sintesi vocale per il greco antico (LC "A. Volta")
BrailleKoiné (Cavazza)
BrailleKoiné (Liceo San Carlo)
Biblos. Videoscrittura
Accessibilità del Gi-Montanari (Cavazza)
Progetto Leggere
Manuale BrailleKoinè

Disegno

Tactile Vision onlus
Immagini da toccare. Proposte metodologiche
Stampare in 3D

Matematica

Braillemat (NV)
Lambda (progetto)
Quaderno a quadretti (IPO)
L'insegnamento della matematica ai ciechi
Geometria tra le mani
INFTYReader (OCR)
Giant calculator
Lambda (acquisto)
OCR Infty
Imparare Lambda

Musica

BME2. Braille Music Editor 2
Toccofinale
Manuale internazionale di notazione musicale braille

Software libero

ZoomLinux (IPO)
Kit Ipovisione(IPO)
Eldy (IPO)
Accesso Facilitato Windows
Accesso Universale Apple
Malossi
Virtual Magnifying Glass (IPO)
Bright Ubuntu
Nvda (NV)
WinGuido
Optical Braille Recognition
Biblos
ItalBra
Wintalbra
Progetto ViVo
WebbIE
Progetto Braille Koiné
Progetto INFTY2Braille
Eyes-Free Android
WinLucy

Apple

Accessibilità (web)
AssistiveWare (web)
Mac e Ipovisione (web)
Manuale di VoiceOver in Italiano (pdf)
Universalaccess (web)
Apple VoiceOver
Accessibilità (vista)

Materiale didattico

FNIPC - Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi
Centro Regionale Tiflotecnico del Lazio
Istituto dei Ciechi di Milano
Lega del Filo d'Oro
Centro Informatico per la Sperimentazione degli Ausili Didattici
Libri Tattili Illustrati

Biblioteca libera

Tecnologia e integrazione dei disabili visivi e dei pluriminorati
Accessibilità Guida completa
Guida alle Agevalazioni Fiscali
Un Bambino da Incontrare
Crescere insieme. Guida per genitori
Le problematiche dell'integrazione del non vedente nella scuola. Guida per insegnanti
Tiflologia per l'Integrazione (1994 - 2011)
Cosa vede il mio bambino
Testa la tua vista
Tiflologia per l'Integrazione (1999 - 2001)
La mobilità autonoma dei ciechi ed ipovedenti
Passo dopo passo
Progettare per l'autonomia
Lo sport integrato. Una nuova opportunità per gli studenti disabili visivi
La comunicazione con i bambini disabili visivi pluriminorati
Disabilità visive: implicazioni sull'apprendimento e nella vita di relazione
Uiciechi.it
Percorsi e segnali tattili - Sistema Loges
Ipovisione e barriere percettive
Questione di leggibilità
Non così ma ... così
La complessità del mondo degli ipovedenti: una indagine esplorativa
Introduzione alla sindrome di Usher
La comunicazione
Gli ausili
Ausili per la riabilitazione di ciechi e ipovedenti
Con le penne matite ed occhiali ... giocando s'impara (manuale)
Con le penne matite ed occhiali ... giocando s'impara (schede operative)
Pubblicazioni A.P.R.I.
Mario Mazzeo
Ricodificazione della realtà su canali sensoriali alternativi in soggetti disabili visivi
Appropriatezza nella prevenzione, diagnostica e terapia in oftalmologia
Illustrazioni accessibili

Orientamento, mobilita' e autonomia personale

O.M.A.P. nell'ambito dell'eta' evolutiva
Ipovisione e barriere percettive
Progettare per l'autonomia
Passo dopo passo
La mobilità autonoma dei ciechi ed ipovedenti
Linee Guida per il Superamento delle Barriere Architettoniche nei Luoghi di Interesse Culturale
Sistema Vettore. Ricerca sullo studio di una pavimentazione tattile
Tecniche di guida
Sistema Loges
Manuale di protezione civile (audiolibro)
Il sistema tattile LVE

In giro per

Ass. Museum
Roma per tutti
Handy Turismo
AscoltArte
Roma (1 CD Audio)
AudioGuida Free (mp3)
Viaggiare informati nei Castelli romani (mp3)
Musei Capitolini. Storia del Campidoglio, della piazza e dei palazzi
Musei Capitolini. Storia delle collezioni
Mercati di Traiano. Introduzione

Genitori

Comitato dei genitori dei minori soci dell'UICI Roma
Chiara e Simone
GeniTin - Associazione dei Genitori per la Terapia Intensiva Neonatale
Associazione SOD Italia

Associazioni

UICI - Consiglio Regionale Lazio
UICI - Sezione Roma
ADV - Associazione Disabili Visivi
ANPVI - Associazione Nazionale Privi della Vista e Ipovedenti
MAC - Movimento Apostolico Ciechi
IAPB - Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità
IRiFoR - Istituto per la Ricerca e la Formazione e la Riabilitazione
Lega del filo d'oro
UICI - Sezione Frosinone
UICI - Sezione Latina

Centri di formazione

Master Universitario in Educatore esperto per la disabilità sensoriale (VR)
Scienze della Formazione Primaria
SSIS Lazio
Accreditamento Regione Lazio - S. Alessio

Centri di servizio

Istituto Statale "A. Romagnoli"
Centro Nazionale del Libro Parlato
Centro Regionale S. Alessio - Margherita di Savoia

Centri di consulenza

Centro di Consulenza Tiflodidattica
Centro di Documentazione Tiflologica
Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap

Centri privati

Centro Argos
La mia luna
Maria Luisa Gargiulo

Newsletter

UicRomaInforma
LeoNews
Rassegna stampa quotidiana sul mondo della disabilità

Liste di discussione

ListaVista
Ipovisione
Educatori S. Alessio
Uic-HelpExpress
UicTech
Mbx
Mac e Ipovisione
Educatori Uici Viterbo

Audiodescrizioni

Audiodescrizioni Rai
Cineteca Audio

Archivio

Conta visite

Il Blog è nato il 16/02/2009

I tuoi occhi. Proteggere gli occhi dal sole

postato da Iacopo [28/07/2017 16:41]
No all'esposizione senza adeguate protezioni: fondamentali gli occhiali scuri con filtri a norma di legge. Sconsigliato l'impiego di lenti a contatto al mare o in piscina
COSA PROVOCA L'ESPOSIZIONE ECCESSIVA AL SOLE?
L'eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti del sole, in assenza di adeguata protezione, è alquanto dannosa a livello oculare così come lo è per la pelle. Uno dei problemi più comuni è legato all'esposizione in luoghi con molto riverbero (spiaggia o piste da sci), dove si può essere vittima della cheratocongiuntivite attinica, un'infiammazione acuta che colpisce sia la congiuntiva sia la cornea , con sintomi quali lacrimazione, dolore, gonfiore alle palpebre, sensazione di sabbia negli occhi, vista annebbiata o ridotta.
COSA SI PUÒ FARE IN QUESTO CASO?
È necessario recarsi dall'oculista, il quale verificherà se si è contratta qualche malattia e, in caso positivo, dovrà somministrare una terapia adatta. Si tratta, comunque, di un disturbo lieve, che generalmente si risolve nel giro di pochi giorni senza lasciare alcuna conseguenza.
COME PREVENIRE I DISTURBI OCULARI CAUSATI DAI RAGGI SOLARI?
È sempre fondamentale proteggere gli occhi mettendo occhiali scuri dotati di filtri a norma di legge. In particolare, gli occhiali da sole avvolgenti sono quelli che meglio proteggono gli occhi perché bloccano i raggi nocivi provenienti anche lateralmente. Inoltre, un cappello a tesa larga offre un certo grado di protezione. Bisogna ricorrere a tali protezioni in tutte le situazioni in cui ci sia una forte esposizione ai raggi ultravioletti (mare, montagna o lampade abbronzanti). Qualora compaiano fastidi - quali bruciore, rossore e fotofobia (intolleranza alla luce), visione offuscata, macchie scure sulla parte bianca del bulbo (simili a nei) - è consigliabile recarsi dall'oculista che, una volta formulata l'esatta diagnosi, prescriverà la terapia idonea.
A QUALI TERAPIE SI PUÒ RICORRERE DA SOLI?
Per automedicazione si possono usare in abbondanza le lacrime artificiali, sapendo però che non sono sempre efficaci. Può essere inoltre opportuno utilizzare dei colliri, ma per il tipo specifico è necessaria una diagnosi precisa. Infatti è importante evitare di usare prodotti senza cognizione di causa perché, in presenza di una cheratocongiuntivite (congiuntivite associata a una cheratite), l'uso di un collirio errato potrebbe persino peggiorare il quadro clinico.
COSA AVVIENE SE SI FISSA IL SOLE?
Se lo si fissa troppo a lungo si rischia una "maculopatia fototraumatica": purtroppo si tratta di un danno che può essere irrimediabile poiché, a causa dei raggi ultravioletti non filtrati, può generare una cicatrice sulla retina nella zona maculare (area centrale della retina deputata alla visione dei volti, alla lettura, alla guida, ecc.). Le conseguenze possono essere anche molto gravi, con perdita temporanea o permanente della visione centrale (ad esempio una macchia al centro del campo visivo perché la retina è stata danneggiata). Non sono possibili terapie specifiche che permettano di recuperare il danno. Perciò una raccomandazione tanto fondamentale quanto ovvia è quella di non guardare mai direttamente il sole . Nel caso in cui lo si voglia osservare - ad esempio quando si verifica un'eclissi solare - è necessario fare uso di filtri speciali (non bastano assolutamente quelli degli occhiali scuri, ma bisogna avere filtri specifici per la visione del sole in uso agli astrofili).
CHE DIETA È CONSIGLIABILE?
È opportuno consumare molta frutta (soprattutto arancia, kiwi e albicocche), verdura (peperoni, pomodori, carote,vegetali a foglia verde come lattuga e spinaci) e seguire una dieta povera di grassi. Può essere utile - in soggetti affetti da distrofie retiniche - l'assunzione di complessi multivitaminici (contenenti vitamina A, C ed E, ma anche selenio, zinco e luteina). Il fine è ridurre ulteriormente lo stress ossidativo e proteggere le cellule della retina. Inoltre, è consigliabile mangiare spesso pesce perché contiene omega-3 e omega-6, acidi grassi che hanno dimostrato avere un effetto protettivo sulla macula. È sempre importante bere molta acqua - se possibile anche facendo ricorso a specifici integratori di sali minerali - perché le elevate temperature determinano una disidratazione maggiore e anche l'occhio può soffrirne. La conseguenza più comune è l'aumento della presenza delle cosiddette 'mosche volanti' ovvero dei corpi mobili, addensamenti proteici sospesi all'interno del corpo vitreo che proiettano la loro ombra sulla retina, causando qualche fastidio nella visione quando lo sfondo è chiaro (tuttavia sono innocui). Nei casi limite, invece, il corpo vitreo può - in seguito a notevole riduzione del suo volume - andare incontro a distacco (tecnicamente chiamato "distacco posteriore del vitreo").
C'È IL RISCHIO DI CONTRARRE UN TUMORE?
melanoma congiuntivale Fonte: uveiti.it) Sì, l'esposizione prolungata ai raggi solari può incrementare il rischio di contrarre un tumore oculare. Categorie professionali più a rischio sono, ad esempio i marinai, gli agricoltori e i lavoratori che utilizzano l'arco voltaico. Più nello specifico i raggi ultravioletti possono concorrere, nel lungo periodo, a provocare lesioni tumorali della pelle intorno alle palpebre e della congiuntiva sia di natura benigna (come la pinguecola e lo pterigio ) sia maligna (come il melanoma). Anche l'uvea può essere colpita: i raggi ultravioletti possono accrescere, ad esempio, la possibilità di contrarre il melanoma dell' iride o della coroide.
QUALI TIPI DI RADIAZIONI SOLARI, IN PARTICOLARE, SONO NOCIVE PER LE DIVERSE STRUTTURE OCULARI?
L'occhio è particolarmente esposto allo stress causato dalla luce.
I fotoni visibili "violetti e blu", insieme ai raggi UVA (320-400 nanometri), sono pericolosi soprattutto per la retina, mentre il cristallino e la cornea sono particolarmente sensibili ai raggi UVC (200-290 nm). La cornea fa da primo filtro per le radiazioni luminose ed è, quindi, la prima struttura ad essere danneggiata da un'eccessiva esposizione (fotocheratite). L'assorbimento delle radiazioni solari, col passare degli anni, danneggia il cristallino e ne causa la perdita della trasparenza (cataratta), con conseguente indebolimento della vista; in questo caso, tuttavia, il cristallino opacizzato si può sostituire con un cristallino artificiale con un'operazione chirurgica di routine. Invece i danni che le radiazioni solari possono provocare alla retina sono in larga misura irreversibili. Diverse patologie hanno dimostrato un coinvolgimento delle radiazioni solari nell'induzione o nella progressione del danno retinico: edema maculare cistoide, retinopatia solare o epiteliopatia e degenerazione maculare legata all'età.
COSA FARE QUANDO SI PORTANO LE LENTI A CONTATTO?
Bisogna evitare di addormentarsi con le lenti a contatto, soprattutto se si è al sole, e occorre evitare che la sabbia finisca negli occhi. Le lacrime artificiali devono essere utilizzate più spesso quando si portano le lenti a contatto perché l'occhio tende a seccarsi, soprattutto se fa caldo.
È certamente preferibile fare il bagno in mare o in piscina senza lenti a contatto; se però non se ne facesse a meno, andrebbero messe nel liquido subito dopo il bagno (da fare però con gli occhialini o con la maschera ben sigillati sul volto). Quelle giornaliere, invece, vanno subito buttate dopo il contatto con l'acqua. Ovviamente, a causa dei vari agenti atmosferici (sole e riverbero sull'acqua, vento, ecc.) si è più suscettibili ad arrossamenti oculari, per cui ribadiamo che è senz'altro preferibile evitare del tutto l'uso delle lenti a contatto al mare (consigli utili su come impiegarle correttamente) e fare ricorso, invece, ai più sicuri occhiali da vista (preferibilmente scuri, fotocromatici o con filtri clip-on).
Leggi anche: " Occhio alla salute oculare in acqua "
Scheda informativa a cura dell'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus