Google annuncia il nuovo algoritmo di ricerca Hummingbird

postato da Petra Dal Santo - KEA s.r.l. [04/10/2013 07:07]
foto

In occasione del quindicesimo anniversario, Google annuncia pubblicamente il suo nuovo algoritmo di ricerca: Hummingbird.

Si tratta di uno dei più importanti cambiamenti del motore di ricerca di Google dall'introduzione di Panda (febbraio 2011) e Caffeine (giugno 2010).
Con Panda e Caffeine Google mira rispettivamente a ridurre il peso di contenuti di bassa qualità all'interno dei risultati della ricerca e ad aggiornare il sistema di indicizzazione dei contenuti per ridurre i tempi di ricerca.

L'obiettivo di Hummingbird è:

 

  • Rispondere a ricerche a partire da frasi di senso compiuto (anziché da parole chiave), capendo meglio interrogazioni lunghe e complesse
  • Comprendere il contesto al cui interno l'utente formula la domanda: il luogo in cui è composta, l'identità dell'utente e la cronistoria delle interrogazioni precedenti.

 

Hummingbird si basa sulle funzionalità del Knowledge Graph di Google, lanciato nel maggio 2012.
Knowledge Graph è il primo passo verso la semantica del linguaggio naturale: la funzione struttura i dati, aiuta il motore a creare relazioni fra concetti, a comprendere il legame fra più ricerche effettuate in sequenza da parte dell'utente e quindi a produrre risultati in modo più veloce e accurato.
Per approfondimenti sul Knowledge Graph: http://www.google.com/insidesearch/features/search/knowledge.html

Hummingbird espande l'uso del Knowledge Graph, permettendo al motore di ricerca di Google di comprendere dal punto di vista semantico l'interrogazione dell'utente e di fornire risultati contestuali, meglio organizzati rispetto alla classica lista.

Grazie a Hummingbird, il motore di ricerca di Google introduce anche una funzione di confronto. Per esempio, cercando "confronto tra burro e margarina", il sistema risponde raffrontando in modo puntuale le due entità in base alle proprietà archiviate all'interno del suo database: valori nutrizionali, caratteristiche organolettiche, ecc.
Si tratta di tipi di interrogazioni che finora erano gestite al meglio solo da servizi di ricerca specializzati come Wolfram Alpha.

Da segnalare infine, in particolare nel contesto mobile, l'evoluzione di Google da motore di ricerca ad assistente personale in grado di combinare vari tipi di informazioni.
Ecco un esempio fornito da Google: chiedendo a Google "ricordami di comprare l'olio quando sarò in negozio", il sistema è in grado di far interagire contenuti e geolocalizzazione, inviando una notifica all'utente non appena egli varca la soglia del negozio in cui può trovare il prodotto desiderato.