Dedicato alla vita

postato da Morandi Marco [17/01/2009 11:28]
 

La noia e la stanchezza degli atteggiamenti portano ad una vita comune inutile, formata da gesta ripetitive ed abitudinarie che non riescono più a scaturire emozioni. La dolcezza finisce per diventare inutile, le mani non sudano più, il cuore non aumenta i propri battiti, gli occhi non si chiudono più... e quelle volte che ci riescono..... Si perdono in una inutile e disperata ricerca di qualcosa... di un appiglio che neppure un miraggio può rendere reale. La ragione della meraviglia dell'amore è proprio quella di far scaturire tutte le emozioni possibili senza che nessuno le comandi. E...... lasciati dire che sono meravigliose. Potersi donare completamente senza chiedere niente in cambio, poter recepire tutto ciò che si desidera senza aver chiesto niente .... trovarsi in un angolo di cielo e scoprirsi a volare senza averne paura. Non è importante come e chi si ama, è importante amare, provare questi giocosi attimi, che diventano ore, senza che la ragione riesca ad interferire. Si può amare una persona, la natura, il cielo, il lavoro ...... tutto.... Si può amare tutto.... Ma si deve amare. Ognuno di noi ne ha una capacità estrema, occorre soltanto non nascondere a noi stessi ciò che i nostri occhi vedono, ciò che le nostre mani toccano, ciò che il nostro corpo prova. Dobbiamo imparare a non vergognarci di aver voglia di toccare, di guardare, di odorare.... questo è vivere! Non dobbiamo, assolutamente, vergognarci di vivere! Quello che minuto dopo minuto viviamo, deve poter entrare completamente in ogni parte del nostro corpo. Quando il nostro corpo ha freddo, la nostra ragione ne percepisce un disagio; quando il nostro corpo ha caldo, la nostra ragione ne percepisce un disagio; ma se non è ne caldo e ne freddo, la nostra ragione non ci avverte di nessun disagio e pensa a fare altre cose. Soltanto il nostro cuore può soffermarsi a godere di quella giusta temperatura senza dover perdere quell'attimo di benessere! La nostra parte materiale tende a soffermarsi sui disagi, per farci migliorare, ma quando i disagi non esistono è soltanto compito nostro cogliere il senso della vita. Ed allora..... ispiriamo un pò più d'aria, accorgiamoci di quell'aria, apprezziamo quelle vibrazioni . . . .. e viviamo ! ! Attimo dopo attimo ! ! Senza perderne uno! È importante! Perché se poi ci voltiamo indietro..... l'accumulo di questi attimi è un tempo esagerato e..... forse valeva la pena..... viverlo ! Se la nostra esistenza non è un sogno, viviamola nel miglior modo possibile ! Se, invece, è un sogno, tanto vale sognarla meglio che possiamo! Un giorno, che può essere domani, tutto ciò finirà, e, questa certezza ci deve far rispettare il trascorrere del tempo, ci deve far rispettare la vita stessa. Forse, sapere che la nostra vita dovrà finire, può far pensare che la nostra meta è la morte, ma io credo che proprio perché la morte è una realtà, la nostra meta deve essere quella di vivere, ed il carburante della nostra vita è soltanto l'amore! Con l'amore si riesce a far vivere quello che la ragione può immaginare! Con l'amore si vedono cose che la ragione non può immaginare!

 

Marco Morandi