Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: Paolo Benini
Location: SIENA
ITALIA

Calendario

Conta visite

Cosa e' ...Pensadestro?

postato da pensadestro.it [17/12/2013 15:48]

Il cervello è diviso in due emisferi , il destro ed il sinistro. Questo indica che le attività del pensiero sono duplici; da una parte , la sinistra, l' attivita' logica e razionale mentre dall' altra, la destra, la attività intuitiva e creativa.

La attivita' logico razionale dell' emisfero sinistro si esplica attraverso gli operatori; SI, NO, E, O. Il "SI" genera il procedere del flusso del pensiero mentre l' "E"  connette l' informazione già acquisita con un altra. Il "NO" genera una interruzione del flusso del pensiero e l' eventuale deviazione attraverso l' "O", verso una alternativa. Il pensiero logico focalizza l' attenzione sull' evento in confronto con l' esperienza passata e attraverso gli operatori logici ,identifica la miglior soluzione possibile. Tale metodo di per se ha un limite in quanto consolida le modalita di pensiero personali ,impedendo di fatto di verificare se ci sono altre possibilita' di "problem solving"

 

Il pensiero e' anticipatorio e costruisce ipotesi per il futuro basandole sulle esperienze passate e pertanto non è possibile indirizzarlo  in modo efficace se si fa riferimento con processi logici ed analitici a dati passati inadeguati per quella situazione. Se una persona compie una azione in una direzione ,verso un obiettivo, e questo non viene centrato ecco che per raggiungerlo è necessario modificare gli assunti iniziali da cui siamo partiti. Questa è l' attività dell' emisfero destro, in sintesi esso ha la capacità di sviluppare le attività parallele del "Pensiero Laterale" che ha lo scopo di evitare gli errori prima di commetterli costruento ipotesi alternative quindi Problem Saving invece di Problem Solving

 

 L' utilizzo del "pensiero Laterale" e' dedicato a:

identificare e cambiare le idee dominanti  (convinzioni e pregiudizi)che polarizzano la percezione di un problema impedendo di cercare modalità differenti di guardare le cose, flessibilizzando quindi il controllo logico lineare alla ricerca della creativita'