Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: www.societadidanza.it info@societadidanza.it
Location:

Conta visite

Geometrie

postato da fabio [24/04/2013 23:30]
foto Le nostre danze vengono realizzate all'interno di figure geometriche molto precise. Sono circoli, quadrati e linee parallele. Ogni singola danza si compone di una serie di figure che per essere realizzate al meglio, devono essere iscritte dentro configurazioni, set in inglese, molto ben delineate. Se i set (linee, quadrati, circoli) non fossero chiaramente delineati, non si riuscirebbe a creare quel processo di armonia che deriva dal fatto che tutti i danzatori presenti in sala concorrono ad un disegno complessivo. I danzatori realizzano la loro parte, danzano le figure relazionandosi al partner e ai danzatori vicini, ma rispettando la configurazione generale, permettono al loro disegno particolare di fondersi nel diegno complessivo che si genera dalla danza di tutti. Possiamo dire che sono queste configurazioni generali che garantiscono che dal particolare si generi l'armonia complessiva e non la gioiosa confusione. Anche per questo noi usiamo l'espressione "arte sociale della danza". Perchè tendiamo ad un arte, sì aperta a tutti, ma non semplice e gioioso divertimento caotico. Arte significa, studio, impegno, applicazione, maturazione, sviluppo di capacità. Questo è il motivo per cui, oltre a concentrarci sull'apprendimento della tecnica di esecuzione di passi e figure, dobbiamo applicarci ad imparare a muoverci nello spazio tenendo conto delle geometrie complessive della danza. Ogni qualvolta formiamo un carré dobbiamo preoccuparci subito di allinearlo con gli altri e di danzare sempre in linea con gli altri. Quando siamo in set per una contraddanza, dobbiamo considerare le linee il "foglio da disegno", entra la cui quadratura si dipana la trama. Nelle danze di coppia, i circoli vanno mantenuti con sapienza e attenzione, altrimenti il disegno si sfilaccia, le coppie perdono il contatto l'una dall'altra, i "poli" si allungano. Insomma, la Danza di Società esige che i danzatori siano abili a danzare in continua relazione, con l'occhio sempre vigile all'armonia del disegno complessivo della danza.