Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: www.societadidanza.it info@societadidanza.it
Location:

Conta visite

Politica culturale

postato da fabio [11/04/2013 23:16]
foto

La caratteristica principale dell'azione culturale è la chiara coscienza del proprio operato. Fare cultura significa trasformare se stessi e il mondo che abbiamo intorno. Noi lo facciamo attraverso la danza. Si comprende quindi bene che avere una chiara idea di cosa si faccia col proprio operato è il primo passo per edificare una precisa progettazione culturale. E' questa la politica culturale della nostra Associazione. Troppo spesso negli ultimi quaranta anni si è parlato soltanto di politica culturale sostendo che lo Stato, attraverso i suoi organi amministrativi e soprattutto atraverso i suoi rappresentanti politici, debba sostenre la cultura. Debba provvedere allo sviluppo della cultura. Esiste un altro versante, che noi sosteniamo con orgoglio, che è quello dell'associazionismo che arricchisce la cultura dello Stato, e non viceversa. L'associazionismo che è capace di progettare e produrre con le sole proprie forze, donando allo Stato il frutto del proprio ingegno e del proprio impegno. La democrazia moderna ha nell'associazionismo il cuore della sua esistenza. Noi crediamo che dallo sviluppo delle forme associative si generi una potente spinta verso la crescita di una comunità, di una nazione. Noi lo facciamo attraverso la Danza di Società di tradizione ottocentesca. Rimettendo in vita quella tradizione, esaltandone i valori positivi; creiamo esperienze umane e artistiche che arricchiscono lo spirito e il sentimento di chi le vive. Diamo a tutti la possibilità di crescere umanamente e artisticamente nella ricerca continua di nuove relazioni significanti nella danza.

L'unica cultura che fa crescere e che trasforma gli individui è quella prodotta interamente col frutto del proprio sudore, del proprio studio, della propria volontà di ricerca e superamento. E' questa la cultura che può servire ai cittadini che vogliono uno Stato fondato sul continuo sviluppo dello spirito democratico. La cultura di una comunità che crede e agisce per i valori dello sviluppo sociale. La cultura non può essere confusa con le pratiche più o meno colte di consumo di prodotti artistici. Cultura è trasformazione di sè mediante l'impegno individuale in un progetto sociale.

Può sembrare eccessivo, ma alla fin fine è quello che noi facciamo, incontrandoci la sera nelle nostre tante sale di danza. Studiando quadriglie, contraddanze, valzer, mazurke. Impegnandoci tutti, tutti allo stesso modo, dal più esperto insegnante all'ultimo principiante. Tutti tesi a far sì che lo studio e l'impegno di ognuno serva alla crescita di tutti. Questo è far cultura, non pietire contributi a destra e a manca. Sottomettendo la propria progettualità al volere e al potere di un estraneo, possibilmente ignorante.

L'Associazionismo deve arricchire lo Stato, non viceversa.