Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: millennioenergetismocomunicazioneempatia
Location:

Calendario

Ultimi Commenti

Archivio

RICERCA

Concerto del Maestro Stefano Giuliano per Antropologia Terzo Millennio - Roma 26/10/2013

postato da millennioenergetismocomunicazioneempatia.blog.aruba.it [30/10/2013 14:02]
foto

 

 

Concerto del Maestro Stefano Giuliano

per  L'associazione Antropologia Terzo Millennio


26 ottobre 2013 -  Hotel Villa Icidia (Roma)


L'Associazione umanistica, Antropologia Terzo Millennio, nel corso della cena commemorativa dedicata al 59° anniversario della nascita filosofica di Samael Aun Weor, (fondatore dell'antropologia psico-analitica), ha avuto l'onore di presentare ai loro ospiti un concerto di musica barocca realizzato dal violinista il Maestro Stefano Giuliano e dalla flautista Francesca Grosso. Nel corso delle cene commemorative e degli eventi multimediali che A.T.M. organizza, la Musica ha sempre uno spazio privilegiato; la musica, il suono e la vibrazione, divengono sintesi (condivida dall'artista con gli spettatori), per cristallizzare emozioni e sentimenti, che devono divenire materia di riflessione e crescita filosofica;

la musica intesa come gemella della filosofia. Entrambe scienze che si consumano man mano che si manifestano (la musica si consuma producendola e la filosofia declamandola verbalmente); Musica e Filosofia, entrambe scienze impalpabili  ed astratte, eppure in grado di far vibrare la materia vivente.  Nessuno può rimanere insensibile alla Musica e alla dialettica filosofica,  perché esse ci attraversano, varcando il crinale dell'inespresso e dello sconosciuto,
riuscendo così a commuovere la nostra Anima umana...


Come diceva Platone, la Musica è la miglior medicina
per l'Anima.


Il concerto del Maestro Stefano Giuliano e della
flautista Francesca Grosso, ha svolto questa funzione taumaturgica e
risolutiva, incanalando attraverso il suono maturo dei due musicisti, le
emozioni e le tensioni intime generate nel seminario di Onomanzia che ha
preceduto la cena ed il concerto.

 

Il programma scelto dal Maestro Giuliano è stato caratterizzato da due sonate di J. AGRELL (sonata n° 2 in re maggiore e sonata n°3 in la maggiore), e da una sonata di G.P.TELEMANN (sonata n° 1 in re maggiore).


La scelta dei due autori di musica barocca, ha suscitato interesse ed ha aperto un sipario su quel secolo e mezzo di musica definita barocca (dal 1600 al 1750), di cui mediamente il grande pubblico non conosce ne la ricchezza ne gli svariati protagonisti.


J. Agrell, (1701-1765) musicista svedese, grande violinista che allietò la corte di Kassel e che assunse in seguito il ruolo di maestro della cappella di Norimberga.


G.P. Telemann, (1681-1767) fu compositore ed organista autodidatta, contemporaneo di Bach e di Handel, dei quali fu un grande amico; autore così prolifico che nemmeno egli stesso, poteva con sicurezza, enumerare le suo opere. Telemann è considerato da molti critici l'autore di transizione tra Bach (l'artigiano della musica) e Mozart (l'anima stessa della musica).


Le opere di Agrell e Telemann, incarnarono lo spirito musicale barocco, quel barocco musicale che trova la sua identità estetico-virtuosistica, in tre specifiche caratteristiche delle frase musicale:

1. L'ornamentazione -  2. Variazione  -  3. Il basso continuo.


Barocco (termine che significa stravagante e bizzarro, usato anche da Aristotele per un sillogismo paradossale), è un termine controverso, nato per definire l'arte figurativa post-michelangiolesca,
termine che veniva usato in termini dispregiativi rispetto alla pittura, ma che non si può usare in tal modo quando ci si riferisce alla musica.


Il Maestro Stefano Giuliano e la flautista Francesca Grosso, hanno espresso con pathos e disinvoltura delle sonate ricche di articolazioni, di intrecci sonori e di fioriture melodiche, riuscendo ad incantare la platea, generando quello stato di innata contemplazione e di appagamento emotivo che, spontaneamente, si genera nello spettatore quando
ascolta la grande musica.


Antropologia Terzo Millennio, ringrazia il violinista il Maestro Stefano Giuliano e la flautista Francesca Grosso, per aver donato ai soci e simpatizzanti di Antropologia Terzo Millennio, un momento di autentica cultura musicale.


Ascoltando la grande musica eseguita da interpreti ispirati, giunge a noi il ricordo di quanto grande sia l'uomo, in grado di intuire le Melodie universali, di percepire i diesis e i bemolle della grande sinfonia universale, e di tradurli in partiture..., ascoltando la grande Musica,
giunge a noi il ricordo di quanto sia necessario fermarsi ad ascoltare l'arcana
Bellezza innata nelle cose.


Come acutamente sosteneva Novalis, il musicista cava
l'essenza dell'arte da se stesso..., egli ode dal di dentro.

 

                                         Associazione Antropologia Terzo Millennio

                                                                  il presidente

                                                               Nicola Feruglio


www.atmgnosi.org

italia@atmgnosi.org

segreteria@atmgnosi.org