Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: millennioenergetismocomunicazioneempatia
Location:

Calendario

Ultimi Commenti

Archivio

RICERCA

La mia esperienza di volontariato in kenia - Claudia Simone (A.T.M. Milano)

postato da millennioenergetismocomunicazioneempatia.blog.aruba.it [24/10/2014 00:07]
foto

 

 

Era da tanto tempo che volevo andare in un paese del terzo mondo a toccare con mano cosa fosse la povertà: vivere come loro,cercare di immedesimarmi nella loro cultura e nel loro stile di vita molto semplice e donare tutto ciò che nel mio piccolo avrei potuto donare..

Così ho deciso di partire due mesi per il Kenya a far volontariato in un orfanotrofio.

Lì c'erano bambini con l'aids,bambini abusati e abbandonati ma ancora capaci di sorridere e occuparsi l'uno dell'altro..

Ho notato che lì dove sono tutti in una situazione precaria c'è più unione, altruismo e condivisione e meno egoismo rispetto a qui.

Come tutte le esperienze nuove ti portano a conoscere un pò più te stessa e anche i tuoi limiti..

E' proprio difficile capire sempre cosa si spinge in noi, cerchi di fare qualcosa di buono e pensi che si spinga in te solo l'essenza invece poi capisci che anche un gesto nobile se non osservato attentamente viene contornato dall'ego.

Questa esperienza mi ha portato ad osservare difetti che porto dentro e sapevo di avere ma con un'altra luce e un'altro occhio di riguardo..

Molto spesso, parlo per me, tendo a difendere e giustificare alcuni difetti che porto dentro non sentendoli cosi dannosi ma poi in alcune circostanze come quella che ho vissuto  percepisco che sono dei veri e propri limiti.

Quando a fine viaggio quei bambini mi hanno chiesto di lasciare loro alcune delle mie cose personali dentro di me l'ego dell'egoismo e l' attaccamento per le mie cose  mi ha portato a pensare: "Ma come! Ho già portato una valigia piena di vestiti da lasciare qui! a quelle cose ci tengo tanto! ne compro delle altre se le vogliono!" poi rifletti e ti dici "ne hai realmente bisogno? tu ti puoi permettere tutto ciò che vuoi e staccandoti da questi tuoi beni materiali fai contenti dei bambini!

Un 'altro difetto che ho visto in me e non ci prestavo cosi attenzione è l'ego della gola che molto spesso agisce  anche quando lo stomaco è sazio e ti chiede un dolce per sfizio o un'altra pietanza al ristorante solo per il piacere di assaggiarla.

Dopo questa esperienza quando agisce in me  penso a quei bambini che mangiano sempre le stesse cose, che non si possono permettere un piatto di carne e che vendono le penne per potersi comprare dei biscottini a scuola e mi sento piccola piccola..

Come ci hanno insegnato in questi studi esiste il karma personale e il karma delle nazioni ma penso che non ci possiamo nascondere dietro queste consapevolezze e far finta di niente e ammetto che delle volte la mia mente ha nutrito questi pensieri per lavarsene le mani.

Tornando qui in Italia mi è rimasta quella sensazione d' impotenza e di non aver fatto niente.

Lì tanti vivono in condizioni disagiate e purtroppo tu ti rendi conto che non puoi fare tanto,

però un mare è sempre formato da tante gocce...

Sicuramente sai che, oltre ad avere capito qualcosa in più di te, per una delle poche volta nella tua vita il tuo tempo non è stato sprecato.

Me lo hanno fatto capire i sorrisi, i giochi e gli abbracci di quei bambini che pur vivendo in una cultura in cui non sono abituati all'affetto perchè considerato debolezza e vergogna capisci che in realtà ne sono tanto bisognosi.

Ringrazio per il progetto "Empatia Presidio Gnostico", che l'associazione Antropologia Terzo Millennio, ha creato per stimolare le persone a prendersi cura di chi si trova in diffficoltà.

Ringrazio per questo blog perchè penso che tutti aprendoci un pochino ed esternando ciò che portiamo dentro e la nostra esperienza possiamo aiutarci a vicenda a non sentirci soli in questa battaglia contro noi stessi.

 

Claudia Simone

( Milano settembre 2014)