Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: blog.bertinifa.it
Location:

Archivio

Conta visite

1 .   

Ultimi Commenti

RICERCA

Calendario

Il fascismo è già qui

postato da blog.bertinifa.it [23/05/2021 12:17]
foto

Brutto risveglio stamane: c'è già il nuovo fascismo tutt'intorno. E non è servito neanche il manipolo di esagitati che facesse la marcia su Roma. Perché la democrazia e lo Stato di diritto erano una balla per tenerci buoni e grassi in modo da fare invidia ai paesi dell'est. Crollato il muro, le apparenze di democrazia e di successo economico non servono più qui in Italia. Sono state spostate temporaneamente sotto la Russia, in Cechia, in Polonia a fare da formaggio per il topo russo.

Dov'è mai il fascismo?

C'è la tessera del Partito obbligatoria per spostarsi e lavorare: si chiama pass vaccinale, ma in realtà è la nuova forma di schedatura politica. Chi non ce l'ha è il nuovo ebreo, il paria, l'eretico da scomunicare. Meglio: bruciare sull'altare della condanna mass mediatica assieme ai libri eretici, da non leggere.

Sì, il vaccino è il nuovo battesimo per entrare a far parte della religione del Covid, con i suoi martiri e santi subito, in modo da non chiedersi di che cosa sono morti davvero.

C'è la censura, la delazione, la sospensione, senza data di scadenza, della Costituzione. La Costituzione è morta. A dire il vero non è mai nata fino in fondo. Lo Stato e la sua sovranità per conto del popolo è morto. Dio è morto. Il lavoro è morto. L'essere "umano" rantola.

In tale contesto, l'impegno politico o educativo per far capire ai giovani la Costituzione sono carte bruciate. Non serve a niente neppure fare la Cassandra di turno. La gente è convinta: va alla guerra contro il virus con determinazione e serietà, senza sapere che il vero nemico è essa stessa. Qualcuno si lamenticchia con poca convinzione: forse intuisce che c'è poco margine di scelta. In effetti fuori c'è poco margine di manovra. Serve una riflessione sul sistema operativo che globalmente porta a queste necessarie conseguenze. Serve anche una dose di dolore ben più alta di adesso per svegliarsi. Aspetterò che si svegli quel po' di gente che serve per fare un gruppo significativo. Intanto preparo l'ascia di guerra, sapendo che dovrò seppellirla. Intanto spurgo ancora un po' di merda capitalista che mi porto dentro. C'è n'è tanta ancora da spurgare. La strada è lunga, non è il caso di farsi prendere dall'ansia. Ma posso dire una cosa che non dovrei dire? Si stava meglio quando non si sapeva. Svegliarsi e "sapere la verità" (s'avoire, in francese), cioè possedere sé stessi, è dura. Richiede un carattere da combattente per resistere al vento dell'oscurità. Chi lo è, si vedrà.