Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: Redazione
Location:

Orologio

Archivio

Conta visite

Ultimi Commenti

RICERCA

IL CENTRO

HOME PAGE
ANTONIO MASTINU

Calendario

Impresari, progettisti e tecnici comunali alla sbarra per le lottizzazioni abusive ad Assemini.

postato da La Redazione [27/10/2014 18:51]
foto
Sta entrando nel vivo il processo per le presunte lottizzazioni abusive in agro di Assemini. Dopo l'udienza del mese scorso presieduta dal giudice monocratico Sandra Lepore  nella quale veniva coinvolto Vincenzo Garau, titolare dell'impresa "2G Costruzioni" per alcune presunte villette abusive costruite in località Bau Deximu, oggi è toccato il turno di Peppino Cancedda per diverse abitazioni realizzate a "Crai sa teula" e a "Bruncu conillu", sempre in agro di Assemini. Come per l'impresario Vincenzo Garau anche per Peppino Cancedda sono state formulate le stesse ipotesi di reato. Il trucco, secondo la Forestale, che ha condotto le indagini sarebbe sempre lo stesso. Con le stesse modalità, con uguali e identiche corsie preferenziali, sarebbero state fatte passare sulla carta inesistenti attività agricole per giustificare le relative concessioni edilizie, mentre nella realtà in corso d'opera venivano trasformate in veri complessi residenziali. A questi risultati investigativi si è giunti dopo attente analisi e accurate verifiche coordinate dal p.m. Emanuele Secci, che ha fornito prove e documentazioni precise in merito, lasciando pochi margini alle tesi difensive. 
Nell'udienza scorsa, relativa all'impresa di Vincenzo Garau, sono state chiamate in causa dieci persone tra costruttori, acquirenti, progettisti e tecnici del Comune, mentre per quella odierna sono stati messi alla sbarra undici presunti responsabili a iniziare dal costruttore Peppino Cancedda, a seguire Stefano Atzei (acquirente), Luigina Sanna (proprietaria in origine), Toriano Deidda(tecnico progettista),Pietro Paolo Porceddu (tecnico progettista) Adriana Pia (responsabile area tecnica del Comune), Efisio Mattana (responsabile del procedimento del Comune), Roberto Usai (tecnico progettista), Mauro Podda (acquirente), Francesco Virdis (acquirente), Hima Shpresa (acquirente). Tutti dovranno rispondere di concorso in lottizzazione abusiva. Oggi è stata una giornata movimentata con una rappresentanza della difesa piuttosto agguerrita che ha sottoposto l'ispettore della Forestale Francesco Manca a un fuoco di fila di domande e alle quali ha fatto fronte servendosi di un voluminoso faldone a portata di mano e contenente i diversi passaggi dell'attività investigativa. Di particolare interesse ai fini processuali sarà la deposizione della collega della Forestale Angela Pia Lecis, prevista sempre per la prossima udienza. Il processo è stato aggiornato al 12 Febbraio prossimo, nel quale tra l'altro sono previsti l'onere della prova, l'esame dell'imputato e l'ascolto di eventuali testimoni e consulenti. Un'altra udienza è stata calendarizzata inoltre per il 12 marzo del 2015.