Atom Feed RSS Feed

Il mio profilo

My Photo
Name: Redazione
Location:

Orologio

Archivio

Conta visite

Ultimi Commenti

RICERCA

IL CENTRO

HOME PAGE
ANTONIO MASTINU

Calendario

Prosegue il processo per il resort in località Gibilene ad Assemini

postato da La Redazione [16/02/2016 15:45]
foto

Continua al Tribunale di Cagliari davanti al Giudice Monocratico dott.ssa Sandra Lepore il processo per la costruzione di alcuni fabbricati ritenuti abusivi e costruiti in zona agricola. Si tratta della realizzazione sulla carta di edifici per attività agricola, che prevedevano tra l'altro una polleria con concimaia a platea con il probabile scopo recondito di adibire l'intero complesso prima ad agriturismo per poi trasformarlo in un vero e proprio resort. Il tutto attraverso una serie di passaggi avvenuti sulla carta e in completa difformità sia col progetto iniziale che con le leggi urbanistiche.

A interrompere il presunto abuso è stata la Forestale, che attraverso indagini e sopralluoghi dietro la direzione del pm Emanuele Secci ha sottoposto a suo tempo l'intera struttura, già in fase avanzata di completamento, al sequestro preventivo. Sono una decina le persone coinvolte, tra personale del Comune, progettisti e direttore dei lavori e lo stesso proprietario delle costruzioni, sotto sequestro sorte in località Gibilene nell'agro di Assemini. Il proprietario della struttura è il farmacista Vincenzo Zaccheddu, che aveva acquistato il relativo terreno utilizzato sino ad allora solo per scopi agricoli.

L'udienza odierna ha visto protagonista l'ingegnere Cristina Onnis, perito dell'accusa, che ha svolto la relazione indicando con dovizia di particolari i vari passaggi e le relative varianti adottate per trasformare quella che sarebbe dovuta essere una semplice struttura agricola in un resort di lusso. Nella prossima udienza, fissata per le 10,30 del 24 marzo p.v. la parola passerà alla difesa per le controdeduzioni e contestazioni ai vari capi d'accusa.